Omesso riscontro di malformazioni fetali: quale l’ambito dell’accertamento giudiziale?
/
/
Omesso riscontro di malformazioni fetali: quale l’ambito dell’accertamento giudiziale?

Pubblichiamo, a cura del Centro Studi Primavera Forense sulla Mediazione Civile, una ultimissima pronuncia della Corte di Cassazione in una delle materie in cui è obbligatorio il tentativo di mediazione civile con l’ausilio di un mediatore civile professionista“Nemo Iudex sine Mediatore”


RESPONSABILITÀ MEDICA E SANITARIA

Omesso riscontro di malformazioni fetali: quale l’ambito dell’accertamento giudiziale?

La necessità dell’allegazione di un inadempimento qualificato, astrattamente idoneo a costituire causa del danno, non onera l’attore che agisca in ambito di responsabilità sanitaria della necessità di individuare specificamente la condotta omessa o l’errore commesso, essendo sufficiente che venga individuata la prestazione asseritamente mal adempiuta e che venga ipotizzato un nesso causale tra la stessa ed il pregiudizio lamentato. Ne consegue che, ove sia dedotto il mancato riscontro di malformazioni fetali, l’accertamento giudiziale deve estendersi all’esame complessivo della prestazione sanitaria dedotta in causa – per valutarne la correttezza o meno e l’eventuale incidenza causale rispetto al pregiudizio lamentato – senza essere circoscritto alla rilevabilità di una specifica malformazione, dal momento che ciò che rileva è la possibilità di accertare una (qualsiasi) malformazione grave, in funzione della eventuale scelta abortiva.

 

Corte di cassazione, Sez. III civ. sentenza 9 novembre 2017, n. 26516

Corte di Appello di Reggio Calabria, sentenza 26 maggio 2014, n. 193

Rigetta ricorso


Primavera Forense

#mediazione #mediazionecivile #responsabilitàmedica #malformazionifetali

Cos’è la mediazione civile?

Cosa si può mediare?

Come posso tutelare i miei crediti con la clausola multistep?

Una risposta alla domande più frequenti

Share this post

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart