Cookie Policy Incompletezza della cartella clinica: ribaditi i limiti di efficacia probatoria - Primavera Forense
Incompletezza della cartella clinica: ribaditi i limiti di efficacia probatoria
/
/
Incompletezza della cartella clinica: ribaditi i limiti di efficacia probatoria

Pubblichiamo, a cura del Centro Studi Primavera Forense sulla Mediazione Civile, una ultimissima pronuncia della Corte di Cassazione in una delle materie in cui è obbligatorio il tentativo di mediazione civile con l’ausilio di un mediatore civile professionista“Nemo Iudex sine Mediatore”


RESPONSABILITÀ MEDICA E SANITARIA

Incompletezza della cartella clinica: ribaditi i limiti di efficacia probatoria

In tema di responsabilità professionale sanitaria, l’eventuale incompletezza della cartella clinica è circostanza di fatto che il giudice può utilizzare per ritenere dimostrata l’esistenza di un valido legame causale tra l’operato del medico ed il danno patito dal paziente soltanto quando proprio tale incompletezza abbia reso impossibile l’accertamento del relativo nesso eziologico ed il professionista abbia comunque posto in essere una condotta astrattamente idonea a provocare la lesione.

 

Corte di cassazione, Sez. III civ. sentenza 21 novembre 2017, n. 27561

Corte di Appello di Bologna, sentenza 6 giugno 2014, n. 1429

Rigetta ricorso


Primavera Forense

#mediazione #mediazionecivile #responsabilitàsanitaria

Cos’è la mediazione civile?

Cosa si può mediare?

Come posso tutelare i miei crediti con la clausola multistep?

Una risposta alla domande più frequenti

Facebook Comments
Share this post

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart