Cookie Policy Impossibilità a comparire: il malore dell’intimato dev’essere improvviso ed imprevedibile - Primavera Forense
Impossibilità a comparire: il malore dell’intimato dev’essere improvviso ed imprevedibile
/
/
Impossibilità a comparire: il malore dell’intimato dev’essere improvviso ed imprevedibile

Pubblichiamo, a cura del Centro Studi Primavera Forense sulla Mediazione Civile, una ultimissima pronuncia della Corte di Cassazione in una delle materie in cui è obbligatorio il tentativo di mediazione civile con l’ausilio di un mediatore civile professionista“Nemo Iudex sine Mediatore”


LOCAZIONE

Impossibilità a comparire: il malore dell’intimato dev’essere improvviso ed imprevedibile

Con riguardo ad opposizione proposta dopo la convalida di licenza o di sfratto ai sensi dell’art. 668 cod. proc. civ., l’impossibilità a comparire dell’intimato (o, se questo si sia costituito, del suo difensore) per forza maggiore può anche dipendere da un malore purché il giudice di merito (con valutazione di fatto, incensurabile in sede di legittimità, se congruamente motivata) accerti, anche avvalendosi delle nozioni di comune esperienza, adeguate per valutare la gravità e gli effetti delle malattie comuni, che tale malore sia stato improvviso ed imprevedibile e che sussista un effettivo nesso di causalità tra lo stato di malattia e la mancata comparizione della parte.

 

Corte di cassazione, Sez. VI civ. ordinanza 14 febbraio 2018, n. 3629

Corte di Appello di Napoli, sentenza 23 settembre 2016, n. 3313

Rigetta ricorso

Primavera Forense

#mediazione #mediazionecivile #locazione

Cos’è la mediazione civile?

Cosa si può mediare?

Come posso tutelare i miei crediti con la clausola multistep?

Una risposta alla domande più frequenti

Facebook Comments
Share this post

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart