Mediazione Civile: Case History di diffamazione a mezzo stampa
/
/
Mediazione Civile: Case History di diffamazione a mezzo stampa

Accordo raggiunto in mediazione in materia di risarcimento danni per diffamazione a mezzo stampa con un solo incontro di due ore.

La situazione

La controversia ha visto contrapposti una signora e una testata giornalistica on line.

Il giornale on line ha pubblicato una notizia in cui la signora è stata dipinta come una truffatrice, non considerando però la pubblicazione di una sentenza che, nel frattempo, aveva già assolto la signora per non aver commesso il fatto.
La notizia, in realtà, era stata pubblicata ancor prima da un noto giornale romano e la testata on line ha semplicemente ripreso la notizia. La testata romana, tuttavia, ha deciso di non partecipare alla mediazione.
La signora vorrebbe 15.000 € di risarcimento del danno, mentre la testata on line e ne offre solo 1.000 € e nulla più.

La mediazione

In mediazione la signora e il suo avvocato hanno l’opportunità di valutare che gli accessi al sito della testata in line in realtà sono stati minimi. L’avvocato della signora, quindi, si rende conto che, in un eventuale giudizio, sarebbe difficile provare che l’articolo on line abbia avuto una portata offensiva tale da giustificare il risarcimento sperato.

Dall’altra parte, la testata giornalistica vuole comunque evitare la pubblicità negativa e i costi derivanti da un giudizio e considera la possibilità di incrementare l’offerta.

L’accordo

Dopo una serie di incontri in sessione separata, il mediatore riesce a comporre la controversia: la testata in line risarcirà la signora con 3.000 €. Il tutto con la garanzia di massima riservatezza prevista dalla procedura di mediazione.

La signora è contenta: con un solo incontro durato 2 ore ha 3.000 € in tasca e la possibilità di chiedere in giudizio un ulteriore e ben più cospicuo risarcimento alla testata romana.
Peccato che la nota testata giornalistica romana abbia deciso di non partecipare!

Vantaggi della presente mediazione:

Avvocati collaborativi e parti preparate sulla mediazione prima dell’incontro.

Facebook Comments
Share this post

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart