Cookie Policy Saldo del debito e rinuncia agli atti esecutivi, irrilevante la sollecitazione del debitore - Primavera Forense
Saldo del debito e rinuncia agli atti esecutivi, irrilevante la sollecitazione del debitore
/
/
Saldo del debito e rinuncia agli atti esecutivi, irrilevante la sollecitazione del debitore

Pubblichiamo, a cura del Centro Studi Primavera Forense sulla Mediazione Civile, una ultimissima pronuncia della Corte di Cassazione in una delle materie in cui è obbligatorio il tentativo di mediazione civile con l’ausilio di un mediatore civile professionista“Nemo Iudex sine Mediatore”


CONTRATTI BANCARI

DIRITTI REALI

Saldo del debito e rinuncia agli atti esecutivi, irrilevante la sollecitazione del debitore

In ossequio ai principi di correttezza e buona fede, per consentire la liberazione del bene immobile dagli effetti pregiudizievoli del pignoramento, il creditore che è stato soddisfatto deve rinunciare agli atti esecutivi senza necessità di alcuna sollecitazione da parte del debitore ed entro un termine ragionevolmente contenuto, avuto riguardo allo stato della procedura pendente e ad eventuali motivi di urgenza a lui noti, sempre che l’esecutato non esiga espressamente un immediato deposito dell’atto di rinunzia.

 

Corte di cassazione, Sez. III civ. ordinanza 21 novembre 2017, n. 27545

Corte di Appello di Catania, sentenza 20 maggio 2014, n. 760

Rigetta ricorso


Primavera Forense

#mediazione #mediazionecivile #pignoramento

Cos’è la mediazione civile?

Cosa si può mediare?

Come posso tutelare i miei crediti con la clausola multistep?

Una risposta alla domande più frequenti

Facebook Comments
Share this post

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart