Il diritto del beneficiario designato non entra a far parte del patrimonio ereditario dello stipulante
/
/
Il diritto del beneficiario designato non entra a far parte del patrimonio ereditario dello stipulante

Pubblichiamo, a cura del Centro Studi Primavera Forense sulla Mediazione Civile, una ultimissima pronuncia della Corte di Cassazione in una delle materie in cui è obbligatorio il tentativo di mediazione civile con l’ausilio di un mediatore civile professionista“Nemo Iudex sine Mediatore”


Nel contratto di assicurazione per il caso di morte, il beneficiario designato acquista, ai sensi dell’art. 1920, comma 3, cod. civ., un diritto proprio che trova la sua fonte nel contratto e che non entra a far parte del patrimonio ereditario del soggetto stipulante; la designazione dei terzi beneficiari del contratto mediante il riferimento alla categoria degli eredi legittimi non vale ad assoggettare il rapporto alle regole della successione ereditaria, trattandosi di una mera indicazione del criterio per l’individuazione dei beneficiari medesimi in funzione della loro astratta appartenenza alla categoria dei successori indicata nel contratto.

 

Corte di cassazione, Sez. III civ. ordinanza 26 giugno 2018, n. 16814

Corte di Appello di Venezia, sentenza 12 giugno 2015, n. 1528

Cassa con rinvio

#mediazione #mediazionecivile #contrattiassicurativi

Cosa si può mediare?

Come posso tutelare i miei crediti con la clausola multistep?

Una risposta alla domande più frequenti

Facebook Comments
Share this post

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart