Esperibili le azioni di rilascio e aquiliana nei confronti dell’erede non convivente
/
/
Esperibili le azioni di rilascio e aquiliana nei confronti dell’erede non convivente

Pubblichiamo, a cura del Centro Studi Primavera Forense sulla Mediazione Civile, una ultimissima pronuncia della Corte di Cassazione in una delle materie in cui è obbligatorio il tentativo di mediazione civile con l’ausilio di un mediatore civile professionista“Nemo Iudex sine Mediatore”


LOCAZIONE

Esperibili le azioni di rilascio e aquiliana nei confronti dell’erede non convivente

L’erede non convivente del conduttore di immobile adibito ad abitazione non gli succede nella detenzione qualificata, e poiché il titolo si estingue con la morte del titolare del rapporto – analogamente al caso di morte del titolare dei diritti di usufrutto, uso o abitazione – quegli è un detentore precario della res locata al de cuius, sì che nei suoi confronti sono esperibili le azioni di rilascio per occupazione senza titolo e di responsabilità extracontrattuale.

 

Corte di cassazione, Sez. VI civ. ordinanza 10 novembre 2017, n. 26670

Corte di Appello di Roma, sentenza 15 marzo 2016, n. 1082

Rigetta ricorso


Primavera Forense

#mediazione #mediazionecivile #locazione

Cos’è la mediazione civile?

Cosa si può mediare?

Come posso tutelare i miei crediti con la clausola multistep?

Una risposta alla domande più frequenti

Facebook Comments
Share this post

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart