Cookie Policy Competenza arbitrale: le regole per l’opposizione all’esecuzione e l’opposizione agli atti esecutivi - Primavera Forense
Competenza arbitrale: le regole per l’opposizione all’esecuzione e l’opposizione agli atti esecutivi
/
/
Competenza arbitrale: le regole per l’opposizione all’esecuzione e l’opposizione agli atti esecutivi

Pubblichiamo, a cura del Centro Studi Primavera Forense sulla Mediazione Civile, una ultimissima pronuncia della Corte di Cassazione in una delle materie in cui è obbligatorio il tentativo di mediazione civile con l’ausilio di un mediatore civile professionista“Nemo Iudex sine Mediatore”


La clausola con la quale le parti rimettono alla decisione degli arbitri qualsiasi controversia nascente da un determinato rapporto giuridico può essere interpretata, con giudizio riservato al giudice di merito, come comprensiva anche della materia delle opposizioni all’esecuzione forzata, salvo che in essa non si controverta di diritti indisponibili. Viceversa, non possono in alcun caso essere decise dagli arbitri le opposizioni agli atti esecutivi, avendo queste ad oggetto la verifica dell’osservanza di regole processuali d’ordine pubblico e quindi diritti di cui le parti non possono mai liberamente disporre.

Corte di cassazione, Sez. III civ. ordinanza 30 marzo 2018, n. 7891

Corte di Appello di Salerno, sentenza 17 marzo 2013, n. 1067

Cassa con rinvio

#mediazione #mediazionecivile #procedimentocivile

Cosa si può mediare?

Come posso tutelare i miei crediti con la clausola multistep?

Una risposta alla domande più frequenti

Facebook Comments
Share this post

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart