ADR, accesso al sistema giudiziario, assistenza del difensore, ritiro dalla procedura: le posizione della Corte UE
/
/
ADR, accesso al sistema giudiziario, assistenza del difensore, ritiro dalla procedura: le posizione della Corte UE

Pubblichiamo una ultimissima pronuncia della Corte di Giustizia Europea.
“Nemo Iudex sine Mediatore” – Centro Studi Primavera Forense sulla Mediazione Civile


Court of Justice of the European Union, Luxembourg

CONSUMATORI

 

La direttiva 2013/11/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 maggio 2013, sulla risoluzione alternativa delle controversie dei consumatori, che modifica il regolamento (CE) n. 2006/2004 e la direttiva 2009/22/CE (c.d. direttiva sull’ADR per i consumatori), dev’essere interpretata:

  • nel senso che essa non osta a una normativa nazionale, come quella di cui al procedimento principale, che prevede il ricorso a una procedura di mediazione, nelle controversie indicate all’articolo 2, paragrafo 1, di tale direttiva, come condizione di procedibilità della domanda giudiziale relativa a queste medesime controversie, purché un requisito siffatto non impedisca alle parti di esercitare il loro diritto di accesso al sistema giudiziario.
  • nel senso che essa osta a una normativa nazionale, come quella di cui al procedimento principale, la quale prevede che, nell’ambito di una mediazione siffatta, i consumatori debbano essere assistiti da un avvocato e possano ritirarsi da una procedura di mediazione solo se dimostrano l’esistenza di un giustificato motivo a sostegno di tale decisione.

 

Corte di Giustizia UE, Sez. I, sentenza 14 giugno 2017, Causa C-75/16

 

Primavera Forense

Share this post

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart