Cookie Policy Mediazione canoni affitto ramo aziendale | Primavera Forense
Caso di Mediazione relativo a morosità dei canoni di affitto di ramo aziendale
/
/
Caso di Mediazione relativo a morosità dei canoni di affitto di ramo aziendale

Il caso di mediazione proposto, pubblicato anche su Diritto.it, è relativo alla richiesta di pagamento dei canoni d’affitto di ramo aziendale. La controversia in esame, con un valore di 50.000,00 Euro, è stata risolta in 90 giorni con un costo totale di 450,00 Euro.

Mediazione canoni affitto ramo aziendale: i protagonisti

La Astra è una società che affitta un proprio ramo aziendale a Jacopo per l’esercizio di un’attività di ristorazione.
Poiché la Astra ha già aderito al programma Primavera Forense, il contratto di affitto stipulato con Jacopo prevede la Clausola Multistep: tale clausola garantisce alla Astra una soluzione rapida ed economica in caso di controversie nascenti dal contratto con Jacopo.

Nella caso di Mediazione proposto i nomi degli attori coinvolti (società e persone), per motivi di privacy,  sono di fantasia, mentre tutti i fatti narrati sono realmente accaduti.

Il problema

Ritardo da parte di Jacopo nel pagamento dei canoni, decorsi i 6 mesi dalla stipula contrattuale.

Astra intraprende la procedura di mediazione civile contattando Primavera Forense. La richiesta? pagamento dei canoni arretrati, restituzione del bene e risoluzione contrattuale.

La mediazione

Grazie all’adesione a Primavera Forense, alla Astra viene assegnato il Mediatore, il quale diventa così il consulente personale della Astra nella vicenda legale: lo assiste nell’avvio della procedura di mediazione e lo supporterà fino alla sua conclusione.

Flavio, il Mediatore, inizia con l’invitare in mediazione Jacopo, il quale manifesta la propria adesione. La procedura ha previsto una serie di colloqui separati fra le parti e i loro legali in modo da far emergere le reali criticità: il problema si è generato a causa della mancata esecuzione di lavori straordinari da parte dell’Astra.

Ora, nel tentativo definitivo di giungere a una risoluzione condivisa, il Mediatore organizza due incontri direttamente fra la Astra e Jacopo, senza la presenza dei rispettivi avvocati.

La soluzione

Al termine degli incontri, le parti decidono di comune accordo di:

  • compensare gli importi dei canoni scaduti con gli importi da corrispondere per l’esecuzione di quei lavori straordinari;
  • rinegoziare la durata del contratto e l’importo del canone di affitto.

Grazie all’esito favorevole della mediazione, dunque, la Astra ottiene la compensazione del credito nel giro di 3 mesi (90 giorni, appunto) e mantiene il rapporto contrattuale con Jacopo, che rappresentava comunque un’entrata importante per la società.


Facebook Comments
Share this post

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart